Domande frequenti dei nuovi volontari

Cosa fanno i volontari di canile?

Nei canili c’è costante bisogno di persone che, di propria spontanea volontà, diano una mano per garantire una vita dignitosa agli animali, almeno finché questi non trovano casa.

I volontari possono:

  • portare i cani a spasso nelle aree adiacenti al canile;
  • pulire le loro gabbie per rendere la loro permanenza in Rifugio sempre degna;
  • dar loro da mangiare (operazione che solitamente si accosta a quella del pulire le gabbie).

Come si inizia?

I nuovi volontari vengono sempre affiancati a chi ha già esperienza con i cani del rifugio e li conosce bene. Per le prime volte, quindi, bisogna ascoltare con attenzione e recepire tutte le informazioni possibili per essere pronti a ripetere i procedimenti una volta terminati gli affiancamenti.


Cosa si indossa?

Se a casa vi guarderete allo specchio ed esclamerete “faccio paura” allora potete essere sicuri al 100% di essere pronti per il canile!

Maglie strappate, tute vecchie, guanti per lavare i piatti e scarpe da pescivendolo creano l’outfit ideale per il volontario. Tanto ai cani non importa, loro vi amano lo stesso!


Cosa NON si deve fare e come comportarsi con i cani

Come tutti sanno, ogni animale ha una propria personalità e non tutti si fanno avvicinare dall’uomo.

Ci sono cani reduci della cattura con cappio, cani tenuti a catena senza acqua e qualche avanzo di cibo, maltrattati, percossi: sono queste le motivazioni che spingono loro a non fidarsi più dell’essere umano. E’ proprio per questo che quando si entra nella gabbia di un cane dovete aspettare che faccia lui la prima mossa verso di voi: alcuni vi salteranno addosso, vi leccheranno e faranno tante feste; altri purtroppo vi scanseranno, e si rifugeranno impauriti nelle cucce. Lasciate che facciano tutto loro, non forzate mai nessun animale ad approcciarsi con voi utilizzando metodi costrittivi come relegarlo in un angolo della gabbia per tentare di accarezzare il suo muso.

Un altro grave errore è lanciare il cibo nelle gabbie. Se lanciate un panino in una gabbia con due cani, tenetevi pronti a una zuffa senza. fine. In questi casi urlate, piangete, spaventateli con la mazza, con la pompa, ma non tentate di dividerli immischiandovi. Rischiereste, purtroppo, di farvi del male..

Altra usanza dei nuovi arrivati è infilare le dita tra le sbarre delle gabbie per convincere i cani a farsi accarezzare. Se pensano che gli state dando qualcosa da mangiare, potrebbero mordervi inconsapevolmente.

Sempre rimanendo in tema cibo, quando il volontario dà da mangiare ai cani (sempre all’interno delle loro gabbie, mai nell’area di sgambamento), deve poggiare le ciotole per terra distanziandole il più possibile. Non sottraete mai la ciotola ad un cane che sta mangiando.

La più importante delle regole è, ovviamente, non aprire più gabbie contemporaneamente. In ogni gabbia i cani formano un branco e, come succede in natura, se due branchi si incontrano diciamo che non si mettono proprio a chiacchierare.

Queste sono le regole principali da seguire per avere una buona sintonia con i cani e con i volontari “saggi”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...